PERCHE’ SCEGLIERE UNA CERTIFICZIONE AMERICAN HEART ASSOCIATION

Pubblicato da Dott. Adriano Bruni il

Le certificazioni BLS HEALTCARE PROVIDER e HEARTSAVER CPR AED AHA sono valide a livello internazionale e insegnano la rianimazione cardiopolmonare adulto, bambino, lattante e abilitano all’uso del defibrillatore semiautomatico esterno. Tutto questo grazie ad un codice univoco che corrisponde al certificato del partecipante al corso, verificabile sul portale dell’AHA e riconducibile ad un QR code.

La certificazione BLS HEALTCARE PROVIDER ha validità a livello curricolare ed è fondamentale per l’attività lavorativa di ogni sanitario che, troppo spesso, non riceve un’adeguata formazione universitaria alla rianimazione cardiopolmonare e che, comunque, deve eseguire ogni 2 anni percorsi di retraining.

L’argomento rianimazione cardiopolmonare non riguarda, però, solo medici ed infermieri.

Ogni anno in Italia circa 70000 persone sono vittime di ACI e circa 1/3 di questi si verifica in luoghi pubblici.

L’ACI è una delle principali cause di morte, può colpire chiunque, in qualunque momento e in qualunque posto. Può essere combattuto solo entro i primi minuti, praticando una RCP di alta qualità (come enfatizza AHA) e utilizzando il DAE, che è un apparecchio semplice e sicuro. Quindi è fondamentale che tutti imparino ad intervenire rapidamente, in attesa dell’arrivo dei soccorsi avanzati. Questo progetto si realizza con la diffusione sul suolo pubblico della presenza di DAE opportunamente segnalati e con la formazione di cittadini volontari attraverso CORSI HEARTSAVER CPR AED.

.CARATTERISTICHE DEI CORSI AHA

I corsi ( BLS HCP e HERTSAVER) utilizzano il metodo “practice while  watching” (faccio pratica mentre osservo). Quindi il corso viene gestito attraverso un video disponibile  nelle varie lingue, per non creare equivoci su manovre che devono essere insegnate ed eseguite da tutti nelle stesse modalità, quelle giuste. Il video introduce alle manovre della rianimazione attraverso scenari molto realistici nei quali è possibile riconoscere le proprie esperienze ed immedesimarsi. C’è un maggiore coinvolgimento ed è meno rischioso perdere la concentrazione ed annoiarsi.

La parte teorica è ridotta al minimo e non dipende dall’istruttore del corso. L’istruttore sarà guidato nella gestione del corso dai PIANI DELLE LEZIONI, in maniera da divulgare in modo univoco una RCP DI ALTA QUALITA’, indispensabile per aumentare la possibilità di sopravvivenza delle vittime di ACI.

Diversamente accade con le lezioni frontali che portano molto spesso a trasmettere messaggi personali e soggettivi che dipendono da chi conduce il corso in quel momento.

Ad ogni partecipante al corso viene consegnato prima dell’accesso in aula un manuale (cartaceo o ebook) che permetterà, durante la durata dei 2 anni del brevetto, di ripassare la manovre apprese. AHA consiglia frequenti retraining, soprattutto per i non sanitari che potrebbero non avere molte occasioni di mettere in atto le manovre apprese durante il corso.

Le metodologie didattiche più diffuse prevedono l’utilizzo di 1 set di manichini (adulto, bambino, lattante) ogni 6 partecipanti. La didattica AHA, invece, ne prevede 1 ogni 2, massimo 3 in presenza di istruttori esperti. Così si ha una maggiore disponibilità di strumenti, al fine di aumentare il tempo in cui vengono effettuate le prove pratiche. Studi di valutazione del metodo AHA dimostrano che una maggiore pratica porta ad un ricordo più concreto di ciò che si è appreso. Riuscendo a standardizzare e ad automatizzare gli schemi di riferimento per l’intervento , si dà sicurezza e fiducia nell’applicazione delle manovre apprese.

Da Gennaio 2021 AHA ha stabilito che i manichini utilizzati nell’insegnamento dei propri corsi siano  forniti di feedback. Oltre al feedback meccanico, è possibile avere un feedback elettronico che sfrutta un software che permette, tramite un’applicazione, di visualizzare in tempo reale la propria prestazione RCP (profondità, rilascio, frequenza delle compressioni ed efficacia delle ventilazioni).

Accanto a questi feedback il ruolo dell’istruttore è fondamentale per favorire e rafforzare l’apprendimento tramite il video.

 

Categorie: Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *