DIALOGO CON COVID

DIALOGO CON COVID 19   Il nostro orizzonte è addensato da oscure nuvole originate dalle profonde perturbazioni economiche e sociali legate alla pandemia, mentre la mappa della sofferenza psichica generata dal Covid 19 appare frastagliata e per certi versi sorprendente. Il primo paradosso che registro nel mio lavoro clinico è che Leggi tutto…

IL DIAGRAMMA DELL’ANGOSCIA

IL DIAGRAMMA DELL’ANGOSCIA Alla pandemia da coronavirus la prima angoscia è stata persecutoria e cioè la paura del contagio, della malattia e dei suoi rischi. Il pericolo del contagio è potenzialmente dappertutto e quindi è stato necessario il distanziamento sociale per arginare la sua presenza intrusiva. Il mio simile si Leggi tutto…

L’AUDACIA PER RICOMINCIARE

In questo momento storico stiamo vivendo il tempo di un trauma collettivo, se il trauma è un evento che spezza violentemente la nostra rappresentazione ordinaria del mondo introducendo la dimensione angosciante dell’inatteso, dell’imprevedibile e dell’ingovernabile. Freud definisce un evento traumatico quando non è in alcun modo prevedibile e quindi rende Leggi tutto…

NEMICO INVISIBILE

Di fronte ad un pericolo la prima reazione motoria che mettiamo in atto è darsi alla fuga, ci allontaniamo il più in fretta possibile dalla minaccia incombente. La paura è la risposta emotiva che segnala e localizza il pericolo in un oggetto determinato, mobilizzando il nostro distanziamento rapido. Quando invece, Leggi tutto…

IL PANICO DEL CONTAGIO

Il panico come reazione collettiva si manifesta per infezione psichica e non virale. Una massa di persone riunita in una piazza si sgretola scompostamente quando viene annunciata la presenza di un pericolo imminente. Il corpo collettivo preso dal panico si smembra, è una massa frammentata e smarrita , che ha Leggi tutto…