LA STIMOLAZIONE MAGNETICA TRANSCRANICA( rTMS )

Pubblicato da handsforlife il

La TMS( Transcranial Magnetic Stimulation ) consente di stimolare o inibire la corteccia cerebrale in modo non invasivo. Essa impiega un impulso magnetico, focalizzato in una porzione limitata di spazio, che viene somministrato attraverso una bobina di somministrazione( coil). Il flusso magnetico viene generato dal passaggio estremamente rapido di corrente elettrica nel coil. Una volta generato, questo impulso magnetico passa attraverso lo scalpo e l’osso della scatola cranica, fino a raggiungere il cervello. Come un qualsiasi campo magnetico induce corrente elettrica in un conduttore che venga posto al suo interno ( principio dell’induzione elettromagnetica di Faraday ), così l’impulso magnetico della TMS induce una corrente elettrica sulla superficie del cervello quando lo raggiunge. Nell’area interessata dall’arrivo del campo magnetico i neuroni verranno quindi attivati in modo artificiale dalla corrente elettrica generata dal campo. La TMS provoca una interferenza temporanea e locale con l’attività cerebrale normale e, quindi, con i processi di elaborazione che sono svolti dall’area cerebrale interessata dalla stimolazione.

La struttura di base è composta da un generatore di impulsi di corrente e un coil. Il soggetto sottoposto ad una seduta con TMS è seduto su una poltrona confortevole ed è vigile. Al momento dell’emissione dell’impulso, il coil viene mantenuto in una posizione fissa sulla superficie della testa del soggetto. 

Dopo l’ introduzione ad opera di Anthony Barker( Università di Shelffield, UK ) nel 1985, come strumento non invasivo per attivare la corteccia la corteccia motoria, misurandone la connettività, l’eccitabilità e valutare l’integrità delle vie motorie, l’utilizzo della rTMS in neurologia, neurofisiologia clinica e psichiatria è andato diffondendosi sempre di più, sia nel campo della ricerca sia con finalità più strettamente cliniche.

Aree Terapeutiche

In Psichiatria:

  • Depressione resistente ai farmaci
  • Diabete
  • Post partum
  • Obesità
  • Depressione associata a disturbi matabolici
  • Depressione in cui i farmaci debbano essere evitati( insufficienza epatica e renale )
  • Autismo
  • Psicosi
  • Allucinazioni uditive
  • Disturbo ossessivo compulsivo

In Neurologia:

  • Riabilitazione cognitiva( Alzheimer e Demenze senili )
  • Riabilitazione post stroke o trauma cranico
  • Dolore incluse le Cefalee
  • Parkinson
  • Tinnitus( acufene )

Nei Disturbi del peso e della Nutrizione

  • Craving dei glucidi( fame di carboidrati )  

A breve tempo il trattamento con Stimolazione Magnetica Transcranica Ripetitiva ( rMTS ) sarà disponibile anche in Umbria e sarà il primo centro terapeutico della regione.

Categorie: Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *